Quale geografia ?

La vita degli uomini è legata alle pratiche e alle conoscenze dello spazio. Nel tempo essi hanno iscritto sulla Terra i segni del loro lavoro e delle loro visioni. Una scienza, la geografia, sin dall’antichità si è preoccupata di studiare questi temi. Oggi essa si presenta, con il suo bagaglio teorico e con rinnovate metodologie, come una disciplina attuale e dinamica. Per la sua capacità di cogliere le territorialità umane la geografia può essere considerata come una scienza sull’uomo che abita.
Da parte sua, il geografo mette a disposizione delle collettività efficaci rappresentazioni della realtà sociale e una visione dei problemi territoriali a scale differenziate. Capace di combinare approcci dello spazio umano con quelli dello spazio fisico, e aperto sulle diverse realtà, egli riesce a cogliere e rappresentare la complessità del mondo e quella delle più minute vicende che si svolgono a scala regionale e locale. Le sue competenze gli permettono di pensare, gestire e progettare i luoghi nei quali si svolge la vita degli uomini e delle donne.